Home



Franco Russo Istruttore ISA
Stand up Paddle

Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player


 

 

 

 

CULTURISMO

Un culturista ante litteram: Eugen Sandow (1867-1925)

Un culturista ante litteram: Eugen Sandow  (1867-1925)


L'atleta tedesco Markus Rühl L'atleta tedesco Markus Rühl

Premessa

Il culturismo (in inglese bodybuilding) o cultura fisica, è lo sport che tramite l'uso di pesi e un'alimentazione specifica si pone come fine ultimo il cambiamento della composizione corporea, con l'aumento della massa muscolare, dove le finalità sono estetiche prima che competitive.
In questo sport, se inteso ad alti livelli, non si tratta semplicemente di "andare in “ palestra" per coltivare benessere e salute fisici, e nemmeno di competere per sollevare il peso maggiore come nel : il gusto estetico dei culturisti e degli amanti della disciplina li spinge ad allenarsi per aumentare il più possibile la massa e la definizione muscolare (mantenendo armonia e proporzioni, intese secondo i cansollevamento pesioni del bodybuilding).
Questo non toglie però che gli esercizi ed i benefici dell'allenamento, anche molto intenso, con i pesi non possano essere di beneficio anche per il benessere e per la preparazione ad altri sport.

Storia del culturismo

Il culturismo ha cominciato ad assumere le connotazioni attuali (non solo dimostrazioni circensi di forza bruta, ma anche estetica del corpo e dei muscoli) a partire dalla fine del XIX secolo in Europa. Uno dei pionieri fu l'atleta di origine prussiana Eugen Sandow (nato nel 1867) che si rese celebre per delle dimostrazioni itineranti in Francia, UK e Stati Uniti. Altri pionieri del culturismo furono il francese Georges Hébert, George Hackenschmidt, Edmond Desbonnet e Earle Liederman (autore dei primi trattati sull'argomento negli anni 20). Questi atleti sperimentarono su loro stessi nuove tecniche di allenamento, quando la conoscenza medica e sportiva sull'argomento non era patrimonio di molti. L'evoluzione dello sport richiese (e stimola tutt'ora) sperimentazioni e osservazioni continue.
Fra questi sperimentatori troviamo Joe Weider, ideatore di uno dei primi evoluti sistemi di allenamento e mentore di Arnold Schwarzenegger. A partire dagli anni 40 nacquero le prime associazioni come la International Federation of BodyBuilders, fondata nel 1946 Ben e Joe Weider e la National Amateur Bodybuilders Association (NABBA fondata nel 1956 in UK, ora diffusa a livello internazionale).
Negli anni '70 Schwarzenegger, insieme ad altri atleti come Larry Scott, Sergio Oliva e Franco Columbu (i primi vincitori di Mister Olympia) marcarono il passaggio del culturismo da subcultura a sport riconosciuto a livello internazionale e apprezzato e praticato dal pubblico. Un film-documentario che contribuì a questo processo fu Pumping Iron del 1977. In quel periodo vi fu un largo abuso di steroidi anabolizzanti e altre sostanze dopanti (così come anche in altri sport). Dopo le prime leggi restrittive il doping fu comunque sempre considerato più o meno ammesso. Nel 1990 fu istituita la World Bodybuilding Federation, che effettuava stretti controlli antidoping, mentre la IFBB in pratica tollerava (e tollera ancora oggi) l'utilizzo di sostanze dopanti. Vi furono alcune polemiche, anche di natura economica, tra la IFBB e la WBF, ma quest'ultima fu costretta a sciogliersi solo dopo 2 anni.
Recentemente si sta sviluppando un movimento di atleti che praticano il cosiddetto culturismo natural (natural bodybuilding), in cui non si assumono sostanze dopanti e vengono effettati rigorosi e regolari controlli antidoping, con relative associazioni e federazioni .

a

Concorso di culturismo Tre finalisti in posa per la giuria durante un concorso di culturismo. A differenza del sollevamento pesi, lo scopo del body building non è quello di accrescere la forza dei muscoli ma quello di aumentarne la dimensione per modellare il corpo.

Competizioni

La prima gara di culturismo fu organizzata da Eugen Sandow: il 14 settembre 1901 si tenne la "Great Competition" alla Royal Albert Hall di Londra. I giudici erano Sandow, Sir Charles Lawes e Sir Arthur Conan Doyle ( Edimburgo 1859 - Crowborough, Sussex 1930 scrittore Britannico).
L'avvenimento fu un successo ed il vincitore ebbe come premio un trofeo consistente in una statua di bronzo raffigurante lo stesso Sandow scolpita da Frederick Pomeroy.
Oggi nelle gare i giudici devono valutare gli atleti secondo specifici parametri come sviluppo delle masse muscolari, simmetria, proporzioni, percentuale di grasso e capacità di posatori. Attualmente Mister Olympia è la più importante manifestazione internazionale di bodybuilding professionistico, e la statuetta del trofeo raffigura ancora Sandow. Fra le varie gare esistono anche una competizione amatoriale denominata World Amateur Bodybuilding Championships e competizioni femminili (la più nota è Miss Olympia). La federazione che organizza le gare è la IFBB

Fisiologia e metabolismo

Facendo una grossolana sintesi i muscoli sono formati da due tipi di fibra: la fibra bianca (a contrazione rapida, potente ma poco resistente, che interviene maggiormente negli sforzi di tipo anaerobico) e la fibra rossa (a contrazione lenta, poco potente ma resistente, sfruttata soprattutto negli sforzi aerobici).
Entrambi i tipi di fibra possono accrescersi di dimensioni, ma con meccanismi differenti. Le fibre bianche possono accrescersi sia mediante ipertrofia (aumento delle dimensioni con accumulo di glicogeno) che miogenesi (aumento del numero di fibre). Lo stimolo a cui vengono sottoposti i muscoli quando sollevano carichi causa una risposta dell'organismo, che mediante un adattamento anabolico rigenera i tessuti (miogenesi) ed i depositi di glicogeno (ipertrofia), compensando (ovvero recuperando) o supercompensando (ovvero recuperando e aggiungendo qualche cosa) a quanto speso durante l'allenamento.
Il recupero ed il riposo dopo l'allenamento sono la vera fase in cui i muscoli (ma anche il tessuto connettivo ed i tendini) si accrescono, ed avviene nelle ore e nei giorni successivi all'allenamento. In questo stadio è necessario che l'organismo possa riposare ed abbia a disposizione tutti i nutrienti necessari a questa operazione: se nel frattempo vi sono nuovi stimoli (un altro allenamento troppo ravvicinato, o insufficiente riposo e sonno) o mancano le sostanze necessarie (alimentazione scarsa o scorretta), si rischia di stressare l'organismo.

Metodi di allenamento

Nel tempo sono state sviluppate e sperimentate numerose metodologie di allenamento tra cui possiamo ricordare: i sistemi Weider, padre del culturismo, e quelli ad alta intensità il cui capostipite è l'heavy duty di Mike Mentzer.
Motivazione, disciplina e perseveranza sono necessarie per applicarsi sufficientemente a lungo nell'allenamento programmato, in una sana dieta, e nel soddisfacimento delle esigenze di recupero e sonno. Oltre agli incrementi di forza e massa muscolare, è necessaria anche una riduzione della percentuale di grasso corporeo in modo da rendere definito e ben visibile il fascio muscolare, e più armonioso il corpo.

Doping

Duranti gli anni '70 vi fu un largo abuso di steroidi anabolizzanti: inizialmente gli steroidi non erano sostanze vietate ed il loro uso avveniva alla luce del sole. Purtroppo anche dopo la diffusione di norme restrittive il doping è, negli ambienti del bodybuilding competitivo (tranne che nel culturismo natural), tollerato se non addirittura incoraggiato. A fronte di benefici a volte anche dubbi, esiste una vasta letteratura che ne comprova la dannosità: si tratta dunque di sostanze per la maggior parte illegali o permesse solo per fini terapeutici.

 

 

 



WINDREPORT:

 

©2006 Kite-tecnica.it - Franco Russo
Web design by Mario Rubbino