Home



Franco Russo Istruttore ISA
Stand up Paddle

Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player


 

 

 

 

LE SICUREZZE DELLA BARRA

 

Premessa

Nella pratica del Kitesurf la conoscenza delle “Sicurezze” di cui è dotata una barra è molto importante. Sapere cosa sono, dove sono e soprattutto come funzionano è basilare per un sicuro uso del nostro “Strumento di piacere” !!
Quando si acquista un ala nuova o a maggior ragione usata la prima cosa da fare è ispezionare/controllare/studiare la barra con tutti i suoi sistemi di sicurezza, avvalendosi del manuale d’uso dell’ala o tramite le spiegazioni del rivenditore o di un istruttore esperto.
È necessario sapere esattamente come si usano e come si riarmano (sfortunatamente) dopo il loro uso.
Occorre poi un continuo controllo,verifica e manutenzione.
Risciacquare sempre i sistemi dopo l’uso con abbondante acqua dolce e lasciare ad asciugare in un luogo ben ventilato e non con la diretta esposizione al sole. I sistemi di quick release vanno controllati spesso ed eventualmente sostituiti per garantire sempre la massima efficienza, possibilmente con ricambi originali.
Questi sistemi devono comunque essere sostituiti dopo 250 ore di navigazione. Sostituiteli prima di vedere i segni di usura avanzata.

Nel praticare il nostro amato sport, in caso di emergenza occorre attivare la “Sequenza delle sicurezze”:

1° Lasciare le mani dalla barra
2° Azionare il Quick Release Chicken Loop
3° Azionare lo svincolo dal Quick Release kite leash
4° Tagliare i cavi
5° Togliersi il trapezio

1) Lasciare la barra

Le moderne ali Bow hanno tutte una peculiare caratteristica il 100% di de-power, ovvero portando la barra tutta in battuta alta l’ala, pur mantenendo un AOA tale da farle ancora volare, perdono tutta la loro forza di trazione, si mettono allo zenit e… abbiamo annullato la trazione e quindi un eventuale pericolo dato dalla forza trainante del kite.

2) Quick Release Chicken Loop

Lo sgancio d’emergenza o di sicurezza, il Quick Release, è il sistema di sicurezza primario, ci permette di liberarci dalla trazione dell’aquilone in caso di pericolo. Una volta attivato, il kite rimane collegato a noi (al trapezio) solo per mezzo una linea grazie al leash dell’ala. L’ala si distende/apre come una bandiera e non generare più trazione.
Il sistema di sgancio è o un manicotto posto o sopra il Chicken Loop oppure è una linguetta/fascetta situata lateralmente al Chicken Loop. Sempre colorato in rosso. In caso di linguetta/fascetta laterale, i mancini pongano attenzione a posizionare il Chicken Loop a sinistra dato che per istinto userebbero la mano sinistra per attivarla.

Airush Chicken Loop

Best Chicken Loop

Una precisazione: In alcune barre si apre il Chicken Loop e quindi la barra si sgancia dal gancio del trapezio, in altre il Chicken Loop rimane attaccato al gancio del trapezio mentre è il cavo del de-power a scollegarsi e liberarsi dal trapezio.

3) Quick Release kite leash

Il leash dell’ala è uno dei sistemi di sicurezza più semplici, ormai obbligatorio e diffusissimo. È costituito da un cordino elastico, che viene collegato tramite un sistema a doppio moschettone al nostro trapezio e, o alle linee frontali, o posteriori, o al 5° cavo se presente. È sempre in dotazione a tutte le ali. Questo cordino ci consente, una volta attivato il Quick Release del Chicken Loop, di rimanere vincolati alla nostra ala, senza perderla in caso di attivazione del sintema di sicurezza primario.
Il leash dell’ala va sempre agganciato non appena si impugna la barra e ci si accinge a collegare il Chicken Loop al gancio dello Spreader bar.

Una precisazione: Alcuni kiter tengono un leash fisso sul trapezio e cambiano solo l’ala, altri lasciano i leash sulle barre delle varie ali che possiedono. Non ha importanza quale soluzione si adotta, l’importante è non esserne privi al momento che si entra in acqua.

http://www.atbshop.co.uk/images/ozone/ozone_handlepassleash_iso.jpg

Questo sistema è a sua volta scollegabile definitivamente dall’attacco al trapezio dato che è dotato di Quick Release che deve essere attivato solo se ci vogliamo staccare definitivamente dall’ala in caso di estrema emergenza.

Il leash per l'ala è molto resistente e deve essere dotato di quick release.
La lunghezza va da un 95/130 cm in posizione normale con una lunghezza in trazione 140/200 cm. Carico di rottura 200/250 Kg.

4) Tagliare i cavi

http://www.sportmission.com/open2b/var/catalog/l/238.jpg

In una situazione di emergenza, anche quando abbiamo attivato il Quick Release Chicken Loop e ci rendiamo conto che è meglio tagliare i cavi, dobbiamo usare ed essere dotati di un coltellino.
Oggi i nuovi trapezi sono dotati di questo accessorio posto in una tasca laterale facile da raggiungere, ci consente di tagliare i cavi in situazioni difficili e molto pericolose.
Pur tuttavia ci si può sempre dotare, acquistandone uno munito di custodia ed inserirlo nel trapezio in una fascia laterale. Verificare che la lama sia inossidabile. Prima delle nostre uscite controlliamo sempre della sua presenza in quei trapezi che ne sono dotati.
Per alcune Capitanerie di Porto è un attrezzo obbligatorio e la sua mancanza prevede delle sanzioni.

http://lib.store.yahoo.net/lib/kitesurfari/10pyro4.jpg


5) Togliersi il trapezio

In caso non si riesca a scollegarsi dall’ala definitivamente o usare altri sistemi di sicurezza è sempre possibile, come ultima eventualità, togliersi il trapezio. A tale scopo esistono dei trapezi muniti di sistemi che consentono di aprirsi speditamente e facilitare, in acqua, la rimozione dell’imbracatura.

http://www.kite-line.com/images/2010-dakine-pyroa.jpg http://jupiterkiteboarding.com/store/images/mysticwarriorII03-LG.jpg

Altri sistemi di sicurezza
Oh Shit Handle
È una maniglina posta sulle beck, a sinistra rossa e a destra nera o bianca. Dotata di velcro che la tiene unita alla prelinea. Il rider può, prima di sganciarsi dal Chicken Loop, impugnarla per poi sganciarsi, così facendo l’ala si apre a bandiera rimanendo vincolata a questa linea. A questa maniglina va collegato il  leash dell’ala, in questo caso non è necessario impugnarla prima di attivare le sicurezze.


http://kiteboarding.com/2007/templates/09profirebarweb(1).jpg

Il 5° cavo
Attualmente la maggior parte delle ali utilizza come efficace sistema di sicurezza la quinta linea, o quinto cavo, che corre dalla barra fino al Leading Edge. In questo caso dobbiamo collegare il leash dell’ala all’estremità di questo cavo, in modo che una volta azionato lo sgancio di emergenza la barra scorra via lungo la quinta linea fino fermarsi su una “stopper ball” e l’ala si apre a bandiera non generando più trazione. In qualsiasi momento potremo recuperare il quinto cavo fino a riprendere in mano la barra riamare il tutto e rilasciare lentamente la quinta linea per riportare il kite in assetto di volo. Il quinto cavo, oltre che essere un valido sistema di sicurezza, risulta utile nelle fasi di rilancio dell’ala dall’acqua o in qualsiasi situazione in cui si voglia annullare temporaneamente la trazione.

http://www.surftribe.it/img_appoggio/foto-1-kitesurf-la-quinta-linea-2010-4429.jpg

Su alcune ali è di serie in altre è opzionale.
Lo stopper ball è una pallina che ferma la barra quando, per motivi di sicurezza, ci si sgancia dal quick release e la barra scorre sulla linea del leash dell’ala. La posizione della stopper ball è calcolata per permettere al kite di sventarsi e mantenersi in posizione rovesciata, neutra rispetto al vento. La sua posizione è posta ad una distanza almeno pari all’apertura alare, uno span.

Glossario dei termini contenuti nell’articolo

Ali Bow: Sono kite con la Leading Edge (LE) supportata da un sistema di briglie che ne mantengono una forma più piatta.

AOA:  Angle of Attack,conosciuto anche come angolo di incidenza è l'angolo con cui l'aquilone vola rispetto al vento.

Chicken Loop: Anello di plastica dura facente parte del sistema de-power, utilizzato per agganciare la barra al trapezio.

De-power: Sistema posto al centro della barra di controllo, attaccato alle due linee frontali dell'aquilone.  Tirarlo/rilasciarlo permette di modificare l’AOA dell'aquilone.

Leading Edge: È il bordo di attacco dell'ala, il lato dell'aquilone rivolto verso il vento, il lato in avanti che è incontrato per primo dal vento.

Leash:  Cima elastica con cui si assicura l’ala o la tavola al kiter.
Quick Release: Un sistema che permette al kiter di sganciare definitivamente qualcosa quando necessario.

Span:  È la lunghezza dell’ala misurata da tip a tip.

Spreader bar:  La barra di metallo che sta di fronte al trapezio di un kitesurfer. È dotata di un gancio dove si inserisce il chicken loop.

Tip: Estremità dell’ala in cui si collegano le linee provenienti dalla barra.

Zenit: La parte centrale della finestra del vento. Nel cielo è il punto più alto sopra la vostra testa.

 



WINDREPORT:

 

©2006 Kite-tecnica.it - Franco Russo
Web design by Mario Rubbino