Home



Franco Russo Istruttore ISA
Stand up Paddle

Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player


 

 

 

 

 

PINNETTE PER TAVOLE DA KITESURF


Premessa

Tutte i tipi di tavole da kitesurf possono fare uso di pinnette o essere tavole senza pinnette (finless). Anche se le pinnette possono aiutare molto per le andature di bolina, cioè per risalire il vento, la funzione principale delle pinnette nel kitesurf è quella di far andare la tavola diritta (direzionalità) e per la tenuta laterale della tavola.
In realtà, sopratutto nelle twin tip, è il bordo sopravento a funzionare da pinnetta fornendo resistenza allo scarroccio e permettendo di risalire il vento in bolina. In linea teorica, con acqua piatta, vento forte e costante ed assenza di corrente si potrebbe tranquillamente fare a meno delle pinne. Le pinne possono avere forme e dimensioni diverse e contribuiscono ad aumentare la stabilità della tavola a cambiarne il comportamento.
E' importante che la pinna sia rigida, ovvero che non fletta quando taglia l'acqua.
Vengono smontate durante i trick sulle rampe, tipo wakeboard, per non rovinarle/spaccarle negli attraversamenti delle strutture.

Dimensioni

Generalmente le pinnette che vengono fornite di serie sono quelle più adatte alla tavola per l’utilizzo per cui è stata progettata, però in base allo stile del kiters o per varie esigenze si potrebbe vere la necessità di sostituirle. Generalmente per piccole si intendono dimensioni all’ordine di 2,5 – 3,5 Cm, medie da 4 a 6 Cm, grandi oltre questo valore.

Pinne piccole
Con pinne più piccole la tavola tende ad essere più reattiva e veloce nelle transizioni e nei cambi di direzione di contro occorrerà spigolare di più e negli atterraggi dai salti tenderà a slesciare. Con vento forte una pinna piccola permette di affaticare meno le gambe e favorisce il controllo della tavola.

Pinne grandi
Con pinne più grandi si ottiene maggior tenuta laterale nella conduzione (grip) e si  migliora la bolina e sarà più stabile negli atterraggi dai salti ma di contro rallenterà un po’ nelle manovre. Con vento leggero una pinna più lunga consente una bolina migliore.

Airush Kiteboard and Wakeboard FinsKiteboard Fins

1)   Wake style G10. 4.0 cm; 5 cm
2)   Asymmetric  6.2 cm
3) e 4) Pinnette per Wave Board, con attacco powerdrive box, 6.7cm; 8.0cm; 12.3cm

Montaggio

Tavole direzionali
Per questo tipo di tavola il montaggio è obbligato al senso di marcia e non dà adito a dubbi d’installazione, le pinnette hanno la forma classica a mezza luna con il bordo d’entrata chiaramente identificabile.

Twin tip

Qui le pinnette hanno un outline asimmetrico e generalmente sono corte ed allungate  orizzontalmente. Vanno dunque montate in modo che la parte più grossa della pinna sia sempre rivolta verso il bordo esterno più vicino alla relativo attacco. Questo perché in andatura le pinne sulla parte che fa da prua non toccano in acqua, mentre quelle in acqua sono concepite per lavorare al meglio con la parte sottile orientata nel verso dell’avanzamento.
Per il montaggio utilizzare le viti fornite dal costruttore e comunque in acciaio inox, serrare secondo necessità, mettendo sulla vite del liquido blocca filetti. 

Wake binding boot lock set

 

 

 

Serie di viti, rondelle, spessori e relativa chiave a brugola.

 

Forme materiali e peso

Le forme delle pinne sono diverse e numerose, ogni brand fornisce le sue creazioni seguendo la moda/tecnica del momento. Della pinna dobbiamo guardare la larghezza di base, l'altezza, lo spessore o corda, il rake e la flessibilità (twist).

Comunque il profilo non deve essere troppo tagliente in quanto a differenza del windsurf con le pinne si hanno contatti diretti sia nei trick che nelle varie situazioni in acqua. Per i materiali attualmente sono usati le resine come : il G10 particolare materiale composito (vetroresina stratificata e pressata), il poliestere, il GFC, il Full carbon, l’Epox carbon, l’abs e il fiberglass,l’alluminio anodizzato.  Per quanto riguarda il peso questo è alquanto contenuto e incide pochissimo sull’efficienza della tavola.

 

Controlli

Periodicamente controllare che le pinnette non presentino scheggiature troppo evidenti che in andatura potrebbero creare turbolenze (spin out), và verificato anche il serraggio delle viti per evitare di perderle durante la navigazione.
Anche i tasselli filettati dove si avvitano le viti per l’installazione, vanno controllati affinché siano ben saldi nella carena.
Regolarmente vanno lavate con acqua dolce.

Verifica della flessione

 

Foto Gallery
Vari tipi di pinnette:

 

 

 



WINDREPORT:

 

©2006 Kite-tecnica.it - Franco Russo
Web design by Mario Rubbino