Home



Franco Russo Istruttore ISA
Stand up Paddle

Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player


 

 

 

 

Atterrare un gonfiabile da solo (Self Landing)


Per atterrare l’ala in spiaggia per prima cosa cerca una zona di sabbia senza troppe conchiglie, rametti o altre asperità che potrebbero danneggiare l’ala.

Le prime volte provaci con vento leggero, puoi tirare giù l’ala e sganciarti pronto a mollare la barra se qualcosa va storto. Se il vento e molto debole ti basta farla toccare al bordo finestra e farla cadere sul bladder tutto qui, fai scorrere un cavo nella mano finche non raggiungi l’ala per metterla apposto a favore di vento.


Posizione di atterraggio/decollo dell’ala al bordo finestra


Con vento sopra i 10 nodi il gioco cambia.
Quando hai fatto qualche prova con successo in vento più leggero prova così, porta l’ala al bordo finestra fino a circa due metri sopra la spiaggia (stessa zona pulita di prima), stai pronto a sganciare il depower se qualsiasi cosa va storto (tanto l’ala è trattenuta dal leash dell’ala) e stai lontano dagli ostacoli sottovento (alberi, cabine, paletti, ecc).

Con l’ala poco sopra la spiaggia, falla girare velocemente verso il basso per farla posare sulla sabbia, appena prima che tocca, fai un passo verso l’ala e afferra velocemente il cavo del front line più alto e più vicino a te, tira forte e poi mollalo subito. Se fai tutto giusto l’ala dovrebbe girarsi come per magia con il bladder sulla spiaggia più o meno verso il vento in posizione di riposo, ma se rimbalza e riprende il volo, no problem perché è ancora al bordo finestra, usi la barra per controllarla e provaci ancora. Se comincia a rotolare dentro la finestra stai pronto a mollare subito lo sgancio del depower cosi l’ala si mette a bandiera, si depotenzia, ed adesso con il leash dell’ala la puoi recuperare, ma hai fallito la manovra.
E’ tutto una questione di tempismo e pratica, se non funziona può darsi che tiri troppo presto, o tardi, o non molli il cavo, o non fai un passo verso l’ala.

ATTENZIONE

In certe zone ci sono aree protette dal vento tipo dune, palizzate, costruzioni ecc. che  creano turbolenza, quindi  occhio perché il vento può girare in modo imprevedibile da dietro questi ostacoli creandoti problemi nella manovra.
 

IMPORTANTE

NON provare ad atterrare un ala piccola da solo con vento forte (sopra i 15-20 nodi) perché anche se ci riesci il vento può infilarsi sotto l’ala e falla decollare senza preavviso, girandola molto veloce su al centro finestra e mandando il kite in vite fuori controllo trascinandoti dietro.
Con vento forte, se non c’è nessuno a prendere l’ala, porta l’ala ad un metro circa del terreno e sganciati dal depower, poi fruttando il gancio del trapezio tira l’ala verso di te, come raffigurato nella figura qui sotto.


Metodo per il recupero dell’ala sfruttando il gancio del trapezio per tirare l’ala


Abbassa l’ala piano


Posa l’ala vicino al terreno e preparati a prendere il cavo
del front line per far ruotare l’ala e farla posare come figura sotto


Posizione finale dell’ala sulla spiaggia, ti sganci e vai di corsa
a sistemare bene l’ala a favore di vento

 

 



WINDREPORT:

 

©2006 Kite-tecnica.it - Franco Russo
Web design by Mario Rubbino