Home



Franco Russo Istruttore ISA
Stand up Paddle

Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player


 

 

 

 

Il Giubbotto di Protezione e il Salvagente da kitesurf

Impact Vest  ---  Life Jacket


Premessa  

Il Giubbotto di Protezione e il Salvagente da kitesurf sono elementi di sicurezza indispensabili, soprattutto per i principianti e per i rider estremi. Inoltre, in alcune spiagge, sono resi obbligatori dalle locali Autorità Portuali che disciplinano la balneazione, pertanto occorre verificare sempre le norme in vigore negli spot abituali o occasionali, magari chiedendo info ai local per non incorrere in spiacevoli sanzioni.
Durante i contest sono obbligatori, pena la squalifica dalla gara o salate penalizzazioni nei punteggi.

Il Giubbotto di Protezione --- Impact Vest

Descrizione & Consigli

Alcuni tipi di giubbotto sono stati progettati specificatamente per il Kitesurf e Windsurf, sport dove si utilizza il trapezio. Le loro caratteristiche principali sono la leggerezza e flessibilità, dunque comodità. Il giubbotto protegge in caso di impatto violento sia con l'acqua sia con oggetti solidi (rocce, sabbia, pinnette, ecc.). È utile per proteggersi dagli impatti della tavola quando la si perde in aria o comunque negli atterraggi dopo un salto. Il giubbotto può essere utilizzato sia con trapezi a fascia (Waist) sia con trapezi a seggiolino (Seat).
Il giubbotto ha una duplice funzione, aiuta nel galleggiamento e protegge il torace da accidentali urti e compressioni.

 Protegge perfettamente schiena, petto, reni, fianchi e spalle.

Devono consentire una grande libertà di movimento.
Esternamente sono in nylon per un basso assorbimento dell’acqua, internamente la fodera particolare aiuta a drenare l’acqua in modo che il giubbotto rimanga sempre leggero. Deve essere corto per poterlo indossare con qualsiasi tipo di trapezio.

Vengono  costruiti con una soffice schiuma interna che permette il galleggiamento, così da sentirsi più sicuri in  acqua. Alcuni modelli sono comprensivi di Spreader Bar per un uso Kitesurf o Windsurf.

Per scegliere il tipo di gilet, occorre tenere conto del programma di navigazione: ovvero Long Distance, Trick, Waveriding ecc; delle caratteristiche dell'utilizzatore ovvero buon nuotatore o no, corporatura snella o no, il peso e se con o senza muta (ovviamente la muta aiuta nel galleggiamento e protegge) ecc.

In tutti gli sport acquatici è comunque consigliabile non sottovalutare mai l'aspetto della sicurezza, il giubbotto impact è indispensabile per chiunque pratichi sport come Kitesurf, Windsurf, Wakeboard, Jet Ski, Sci Nautico, dove il contrasto con l’acqua e con il mezzo usato e sempre possibile e doloroso.

Attenzione: il giubbotto impact, anche se aiuta nel galleggiamento non deve essere considerato un salvagente e solitamente NON è omologato.
Il giubbotto salvagente ha un altro tipo di uso, di specifiche tecniche ed è omologato (vedi sotto).

Il Giubbotto Salvagente --- Life Jacket

Descrizione & Consigli

La caratteristica principale e per cui deve essere certificato dal R.I.N.A., o da qualsiasi altro ente certificatore abilitato dallo Stato, è di dover sostenere una persona con la testa fuori dall'acqua anche in stato di incoscienza. Alcuni sono dotati di fischietto, accessorio molto utile in caso d’emergenza per richiamare l’attenzione di chi è in spiaggia o a natanti in transito nelle nostre vicinanze.


I giubotti salvaggente possono essere: Aiuto al Galleggiamento o Gubbotto di Salvataggio,  dove l’aiuto al galleggiamento è studiato per aiutare chi lo indossa a rimanere in superficie. I giubbotti di salvataggio possono e devono mantenervi sempre con la testa fuori dall’acqua, anche in caso di incoscienza.

Solitamente per un uso da Kitesurf e Windsurfs si usano quelli marcati 50 Newton(vedi tabella sotto riportata), omologati secondo le norme CE EN ISO 12402-5Aiuti al galleggiamento, livello prestazionale 50”. Prodotti  studiati per l’uso in acque protette, in prossimità della spiaggia dove è facile chiedere aiuto. Questi prodotti sono disponibili in molte taglie, colori e in base alle esigenze di ciascuna disciplina. Si tratta per  tutti i modelli di un giubbotto con all’interno del materiale galleggiante.
Per i principianti sono un valido sostegno in più durante le partenze dall’acqua.

Un aiuto al galleggiamento o un giubbotto di salvataggio è utile solo se:

  1. Avete scelto il modello adatto all’uso che intendete farne.
  2. Avete scelto la misura giusta in base al peso, alla corporatura, se indossato su muta o su costume.
  3. Lo indossate in maniera corretta. 
  4. Lo indossate ogni volta che uscite  in mare.
  5. È efficiente.

Tabella Peso/Newton

Peso individuale

Galleggiabilità del giubbotto richiesta in Newton (*)

Inferiore a 30 Kg

30 Newton

Da 30 a 50 Kg

40 Newton

Da 50 a 70 Kg

45 Newton

Superiore a 70 Kg

50 Newton

(*) N=Newton, forza di risalita dall'acqua data dal prodotto della massa per l'accelerazione.

I Materiali

Hanno una resistente parte esterna in Nylon. Il materiale galleggiante all’interno è il PVC o il PVC morbido. Entrambi i materiali durano nel tempo e si comportano nella stessa maniera in acqua. L’unica differenza tra i due sta nel fatto che il PVC morbido è più confortevole e aderisce meglio al corpo. Altri materiali sono: Gomma Piuma e Neoprene.

La Manutenzione per i giubbotti di protezione e salvagenti

Sciacquare abbondantemente con acqua dolce dopo l'utilizzo, fare asciugare bene prima di conservare. Non fare asciugare vicino a fonti di calore, immagazzinare in una zona asciutta e a temperatura ambiente, non porre degli oggetti pesanti sopra e non utilizzare come cuscino.
Ad intervalli regolari e in special modo prima di indossarlo controllare:
1. Se ci sono danni visivi.
2. Il tessuto per presenza di tagli o usure.
3. Le cuciture per rotture o sfilacciature.
4. I ganci di ritegno se ci sono ammaccature, deformazioni o tagli che potrebbero pregiudicarne l’uso.

Glossarietto - tutti termini in uso nell’articolo

Contest: Concorso, gara o competizione.
Impact Vest: Il giubbotto anti- impatto
Life Jacket: Il giubbotto salvagente
Local: Chiunque vive in una determinata area surfistica e vi surfa regolarmente.
Long Distance: Gara di Kitesurf o Windsurf che si disputa su lunghe distanze, vince chi arriva per primo.
Rider: Cavaliere, nel mondo del surf chi cavalca una tavola.
R.I.N.A.: Registro Italiano Navale nel settore della classificazione navale, certificazione, controllo e servizi per l'industria, formazione, assistenza e ricerca.
Spot: Luogo ideale per la pratica del kitesurf.
Spreader Bar: La barra di metallo che si trova davanti al trapezio. Ha un gancio per agganciarla alla barra del kite (Chicken loop) o alle scottine del boma nel Windsurf.
Trapezio: Accessorio a forma di imbracatura costruito per poter scaricare la forza di trazione della vela direttamente sul corpo ed opporsi alla stessa con il proprio peso, alleggerendo le braccia e trasferendo la potenza dell’ala alla tavola.
Trick: Vengono così definite le manovre che non hanno altro scopo se non quello di dimostrare maestria nel controllare l'attrezzatura.
Waveriding: Cavalcare le onde.

 



WINDREPORT:

 

©2006 Kite-tecnica.it - Franco Russo
Web design by Mario Rubbino